giovedì, aprile 20, 2006

...lungo la strada

Oggi un post ci sta...e ci sta tutto!Soprattutto ora che il tempo si é anche adattato all'umore.Altalenante ed incerto.Volevo finirla di fare la filosofa da quattro soldi ed esimere, i poverini che si imbattono in questo blog, dai confusi e sconclusionati flussi di coscienza. Ma oggi il pc mi chiamava e, davvero, non ho potuto resistere.

Pensavo alle persone perse lungo la strada, a quelle incontrate inaspettatamente.Ai bagliori di luce che appaiono proprio quando non te l'aspetti. Pensavo a quanta delusione c'é dietro una persona che credevi fosse uno dei tuoi migliori amici e invece scopri un estraneo. A quanta amarezza c'é nel capire che, a distanza di anni, forse una spiegazione te la meriti. E invece il nulla. Un'indifferenza che fa male più di cattive parole. E pensavo a quanta rabbia ho dentro. Perché vicende come queste mi rattristano e non mi fanno capire quanti bagliori di luce ci sono lungo la mia strada. Mi riferisco alle persone speciali che ho conosciuto in questa nuova città. Che ci sono e ci saranno sempre. Alle persone che, nonostante la lontananza, rimangono punti saldi del mio cammino. E a tutte le persone che verranno. E mi riempiranno di gioia, di allegria e di buonumore. Perché se c'é una cosa che ho imparato lungo la strada é che ogni persona é un mondo...perciò non smetterò mai di essere un'inguaribile idealista e a desiderare di cercare il meglio in ognuno. Costi quel che costi. Perché nessuna delusione può essere più grande della potenza della amicizia, donata in maniera gratuita e incondizionata.

10 commenti:

Fra ha detto...

Posso solo dirti che ti capisco, davvero, e che ti sono vicina, col cuore.
Forse non c'è proprio niente da dire, ma tu saprai sempre che hai dato tanto e anche di più, nessuno potrà mai negarlo.
Le delusioni lasciano rabbia e amarezza, ma non lasciare che ti impediscano di continuare per la tua strada, perchè dopo la tempesta torna sempre il sole. (Neanche a farlo apposta, frase adattissima in questo momento! Ha diluviato con tuoni e fulmini per un'ora e adesso all'improvviso il cielo si è aperto e splende il sole!)
Noi ci saremo sempre...Non vorrai abbandonare il club "Rowenta,per chi non si accontenta"?!

Paoletta ha detto...

io non ti conosco da molto e mi dispiace perchè sto scoprendo sempre nuove cose sul tuo conto e tutte degne di essere sempre ricordate...
ho sprecato del tempo ma spero di rimediare...

cmq ora e sempre W I MCR E I SUBSONICA...

ultima cosa poi lascio lo spazio anche agli altri...GIGI&ANGELA MORITE...

BACINI BACETTI
PAOLETTA

Lucy ha detto...

intanto la tatangelo si chiama anna e non angela! paola ma come ti permetti di offenderla? non si fa così!

poi......vabbè. rieccoci. post di fern, accendo computer, guardo il mio blog, poi quelli degli altri, arrivo qua e ....occhi appannati. insomma fernanda basta farmi commuovere! da domani non voglio più essere tua amica & compagna di canzoni di giggi perchè mi emozzziono troppo.
allora da domani una da una parte e una dall'altra.
Lucy

ps: mercoledì a dormire da me, vero?

FanteDeiSogni ha detto...

La strada della nostra vita non è tracciata sulle mappe. Scorre sotto di noi indipendentemente dalla nostra volontà, e spesso ci porta lontano dai luoghi e dalle persone che amiamo. Troverai molte oasi e grandi buche lungo il tuo cammino, ma ogni cosa durerà il tempo di pochi chilometri.
Ciò che conta infondo è non fermarsi mai!

-O

Mary ha detto...

sai che fino a poco tempo fa io ero disillusa ed incavolata perchè dopo il trasferimento da forlì a firenze mi sono ritrovata da sola cercando di capire dove avevo sbagliato e come mai le persone che credevo importanti e che mi avevano promesso di starmi vicina non si erano più fatte sentire, quindi sono stata incavolata con il mondo per un pò e ho creduto di non potermi più fidare delle persone. Poi però ho incontrato persone belle e speciali che fortunatamente mi hanno fatto cambiare idea ed anche tutte voi state contribuendo notevolmente a farmi cambiare idea. Vi voglio bene e sempre forza anna tatangelo...

Annie ha detto...

ciao!

ieri Paola mi ha consigliato di venire a visiare il tuo blog.
Sai una cosa? devo ricredermi sul suo conto, a volte ha delle buone idee pure lei.

mi ha fatto riflettere molto questo ultimo post. E anche legare una corda al collo pensando a come si comportano a volte le persone. Ma siccome nessuno è in grado di scagliare la prima pietra mi sono messa ad analizzare anche me stessa.

Grazie per lo spunto di riflessione!

baci baci

Annie

ps: io solo per il nome ad Anna Tatangelo farei vincere pure un Emmy

Anonimo ha detto...

Ci sono persone che brillano di luce propria.. Io li chiamo TALENTI!Dopo Ronaldinho, De Andrè, Benigni e me medesimo, sei il mio talento preferito. Non spegnerti mai.. Ti voglio bene.Nuario.

Laura ha detto...

Ciao talentina, volevo fare un salto qui per ricordarti che sareste potute essere un regalo più bello solo incartate e con un fiocco in testa. GRAZIE!!!!!!!!!

Lucy ha detto...

e non tel a prendere se tuo fratello ti mette dopo Ronaldinho! ti fidi di me? io da appassionata di calcio ti posso assicurare che è un complimento! credimi!
tua, cristiana lucarella

Paoletta ha detto...

buonasera bimba...
ho appena letto il tuo commento e ti ho risposto...
volevo solo aggiungere che il tuo commento mi da nuova forza e nuova energia perchè se non si è soli a sentire e provare emozioni come quelle che solo il concerto del primo maggio può creare allora forse non è tutto perduto e qualcosa per migliorare la nostra realtà si può ancora fare...
un bacino piccola...

a lunedì...